top index section home page invia una e-mail

Chi siamo

La nostra Associazione Primavera è sorta a Cagliari nel 1977 come gruppo di preghiera all'interno del Rinnovamento Carismatico Cattolico. Abbiamo iniziato gli incontri settimanali di preghiera, aperti a quanti desideravano parteciparvi, prendendo sempre più coscienza che il Signore aveva una chiamata del tutto particolare per noi.

Simona Tronci

Da subito abbiamo sperimentato l'azione dello Spirito Santo soprattutto nel dono del canto, tanto che sono nati diversi canti spontanei; molto incisivo è stato il contributo della giovane Simona Tronci, una delle fondatrici e animatrici della nostra Comunità, tornata al Padre nel 1984 all'età di 23 anni che, offrendo la sua vita per la Comunità e la Chiesa, ha composto diversi canti di lode al Signore, appropriati per la Liturgia.

Alla fine del 1992, il gruppo di preghiera si allargò numericamente tanto che nacquero altri 21 gruppi nelle Regione. A quel punto, variata la sua fisionomia, gli si cambiò la struttura mutandolo in Associazione-Comunità. Venne stilato uno Statuto ed un Regolamento Interno e sottoposto al giudizio del Vescovo per la sua approvazione, che avvenne nel 1993.

Successivamente, la Comunità apportò nuove modifiche statutarie nel 2000 che poi, nel 2001, vennero approvate dall'Arcivescovo di Cagliari.

Nata nel contesto spirituale del Rinnovamento, la Comunità Primavera è costituita da persone di diversa età e condizione sociale, così come è vario il popolo di Dio: sposate, celibi e nubili, giovani, anziane. Ci sentiamo tutti impegnati nell'approfondire la Parola di Dio attraverso la preghiera, la catechesi, la formazione e l'apostolato, sull'esempio di Simona.

Per meglio indirizzare il cammino della Comunità, ci avvaliamo del Consigliere Spirituale e del Pastorale di Servizio, costituito dai fratelli fondatori della Comunità.

fondatori

Il cammino della Comunità è scandito dall'incontro di preghiera settimanale presso i Padri Cappuccini, al quale partecipano assiduamente circa 150 fratelli, e da ristretti cenacoli di preghiera che intercedono per gli ammalati.

Veniamo invitati in diverse località della Sardegna per sostenere qualche gruppo nascente, per animare giornate di preghiera, incontri di spiritualità carismatica e per portare la nostra testimonianza anche nelle loro Parrocchie.

Inoltre, promuoviamo periodici Seminari di Vita nello Spirito per la crescita e la maturazione della fede e dei corsi per animatori di Canto a carattere Regionale, dove tanti giovani sperimentano che il canto, oltre che un dono naturale, è un potente mezzo di Evangelizzazione.

Poiché la nostra spiritualità è quella del Rinnovamento Carismatico Cattolico (R.C.C.), aderiamo alle diverse iniziative promosse dall'International Catholic Charismatic Renewal Services (I.C.C.R.S.) e dalle Realtà Carismatiche (italiane ed estere), partecipando a Raduni, Corsi Biblici, aggiornamenti di catechesi etc..

Svolgiamo il nostro Apostolato e l'Evangelizzazione attraverso 3-4 Convegni annuali regionali ai quali partecipano oltre 2000 fratelli, sia aderenti alla nostra espressione, sia tutti coloro che sono alla ricerca di Dio. Sono dei Convegni aperti a chi desidera conoscere la nostra spiritualità e condividere un'esperienza di fede, infatti abbiamo avuto il piacere di ospitare anche fratelli appartenenti a diversi Movimenti Ecclesiali. I Convegni hanno avuto spesso come Relatori noti predicatori come P. Daniel Ange, P. Raniero Cantalamessa, P. Robert Faricy, Don Gabriele Amorth, Don Serafino Falvo, S.E. Mons. Luigi Accogli e diversi altri. In questi Raduni ognuno ha la possibilità di vivere intensi momenti di preghiera di lode, di catechesi e di condivisione fraterna. Sono dei momenti veramente particolari per consolidare e rinsaldare l'unione e la fratellanza all'interno dei diversi gruppi che partecipano.

L'annuncio della Parola di Dio non si limita a coloro che partecipano ai raduni ma raggiunge molti giovani, anziani, famiglie e malati attraverso un servizio di divulgazione di nastri audio e video contenenti catechesi e insegnamenti, tenuti in varie occasioni nel corso degli anni.

Durante questi 30 anni di cammino sono state numerose le conversioni di vita e, per grazia di Dio, non sono mancati i casi di speciale consacrazione al Signore. Una sorella, dopo una radicale conversione a seguito della nostra amicizia e testimonianza, desiderando conoscere in modo più profondo e personale il Signore, ha partecipato agli incontri di preghiera e ai raduni periodici. Ha maturato così, pian piano, la sua vocazione e, con una grande serenità interiore, ha lasciato famiglia, amici, lavoro e casa per abbracciare il Carmelo di Arles (Francia). Anche un altro fratello di 25 anni, fidanzato, impegnato negli studi, nella musica e nello sport, dopo un serio cammino nella nostra Comunità, ha intrapreso il Noviziato presso la Compagnia di Gesù; altri hanno compiuto gli studi Teologici conseguendo il Baccellierato.

Al momento abbiamo degli Accoliti e altri fratelli hanno intrapreso il cammino Diaconale, alcuni componenti della Comunità sono impegnati nel sociale, alcuni praticano il volontariato giovanile e infermieristico; diverse sorelle sono catechiste nelle proprie Parrocchie; altri dedicano il proprio tempo libero a servizio dei più poveri presso le Suore Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta.

Mons. Ottorino Pietro Alberti

Inoltre, abbiamo avuto contatti con Istituti di rieducazione e di recupero giovanile, portando il messaggio di una speranza che può essere rinnovata col sostegno e la solidarietà.

L'Associazione Primavera è inserita nella Consulta Diocesana delle Aggregazioni Laicali e partecipa sia alle varie iniziative Diocesane che a quelle degli altri Movimenti, portando la propria testimonianza di fede.

Cristo ripete a ciascuno di voi: andate in tutto il mondo e predicate il Vangelo ad ogni creatura. Egli conta su ciascuno di voi. La Chiesa conta su di voi. Prendendo spunto da questo incoraggiamento che il Santo Padre ha rivolto a tutti i Movimenti e Comunità nella Pentecoste '98, la nostra Comunità riconferma il suo impegno a servizio della Parola di Dio e, con gratitudine, comincia a cogliere i frutti di tanti anni di impegno. Infatti, in risposta all'invito del Papa, intende contribuire a dare alla Chiesa quella vivacità che è dono di Dio e costituisce un'autentica primavera dello Spirito (N.M.I. 46).

Proseguiremo, perciò, nell'esercizio del nostro Carisma principale, quello dell'annuncio e dell'Evangelizzazione in tutta la nostra realtà e verso coloro che, come il figlio prodigo, intendano riavvicinarsi a Cristo e alla Chiesa.

L'Incontro di Preghiera Settimanale